Sei qui: Gruppo > Regolamento

 

Chi siamo - Regolamento - Alimentazione - Specializzazioni - In Rete

 
 

Statuto · Escursione · Arrampicata · Speleologia

 
 
 • Statuto
Per leggere lo Statuto de La Muvra, fai click qui.
 
 • Escursione

L'escursionismo è un'attività che può implicare dei rischi, per cui i membri del Gruppo Escursionistico devono essere tutelati. Sono tenuti quindi al pagamento dell'assicurazione, per proteggere sé stessi e La Muvra da eventuali danni subiti o arrecati a terzi. I membri del Gruppo dovranno essere fisicamente idonei all'attività escursionistica, e il responsabile dell'escursione può rifiutare la partecipazione di chi a suo giudizio non sia in grado di affrontare il percorso previsto o non possegga l'opportuna attrezzatura, qualora necessaria. A nessuno è consentita la scelta di un percorso diverso da quello previsto dal responsabile. Durante l'intera escursione, i partecipanti devono attenersi alle direttive del responsabile, anche se non previste nel programma. I minorenni possono partecipare alle uscite solo se accompagnati da persona maggiorenne ed autorizzata. Richiesti, inoltre, sono puntualità negli orari e spirito di adattamento.

• Per le tue escursioni in montagna, scegli itinerari in funzione delle tue capacità fisiche e tecniche, documentandoti adeguatamente sulla zona da visitare. Se cammini in gruppo prevedi tempi di percorrenza in relazione agli escursionisti più lenti.
• Provvedi ad un abbigliamento ed equipaggiamento consono all'impegno ed alla lunghezza dell'escursione e porta nello zaino l'occorrente per eventuali situazioni di emergenza, assieme ad una minima dotazione di pronto soccorso.
• Informati sulle previsioni meteo e osserva costantemente lo sviluppo del tempo, in montagna le condizioni meteorologiche cambiano con grande facilità. Occorre essere preparati a repentini annuvolamenti e pioggia, per cui è calorosamente consigliato per il proprio benessere e la propria salute, un equipaggiamento adeguato
• Nel dubbio torna indietro. A volte è meglio rinunciare che arrischiare l'insidia del maltempo o voler superare difficoltà di grado superiore alle proprie forze, capacità, attrezzature. Studia preventivamente itinerari alternativi di rientro.
• Riporta a valle i tuoi rifiuti. Rispetta la flora e la fauna. Evita di uscire inutilmente dal sentiero e di fare scorciatoie. Rispetta le culture e le tradizioni locali ricordandoti che sei ospite delle genti di montagna.

La regola più importante è il rispetto assoluto della natura. Il contatto con la natura è l'essenza dell'escursionismo, per cui mancare di rispetto all'ambiente in cui ci si immerge è mancare di rispetto verso l'attività che si svolge, verso i propri compagni di escursione e, soprattutto, verso sé stessi. Chi non è in grado di comprendere l'importanza del rispetto della flora e della fauna non è benvenuto.

Per i primi trenta minuti di escursione bisogna mantenere un'andatura di riscaldamento. Partire subito con un buon passo stressa i muscoli e affatica il corpo. Si consigliano pause almeno ogni due ore. Il Gruppo non affretta inutilmente il passo e permette a chiunque, con qualsiasi andatura, di godersi l'escursione.

In montagna, le condizioni meteorologiche cambiano con grande facilità. Occorre essere preparati a repentini annuvolamenti e pioggia, per cui è calorosamente consigliato per il proprio benessere e la propria salute, un equipaggiamento adeguato. Questo comprende, in estate:

  • zaino dalla capienza di ca. 30 litri,

  • bastoncini telescopici,

  • maglia o pile,

  • giacca a vento impermeabile,

  • impermeabile leggero tipo k-way,

  • pantaloni comodi,

  • sovrapantaloni per pioggia,

  • cappello e guanti,

  • scarpe da montagna a caviglia alta,

  • maglietta e calzini di ricambio,

  • coltello multiuso,

  • torcia elettrica (meglio se frontale),

  • pronto soccorso (cerotti, disinfettante e garze),

  • crema per protezione solare,

  • borraccia piena,

  • pasto leggero.

In inverno, a questo equipaggiamento occorre aggiungere:

  • ghette,

  • casco,

  • piccozza,

  • ciaspole (racchette da neve),

  • ramponi per il ghiaccio (in aggiunta alle ciaspole),

  • scarponi rigidi o semirigidi in goretex o impermeabili,

  • pantaloni per escursioni invernali,

  • occhiali da sole con protezione totale.

Per escursioni di più giorni, è opportuno munirsi anche di:

  • zaino dalla capienza di 40-55 litri,

  • sacco a pelo,

  • materassino o stuoino,

  • indumenti asciutti per dormire.

Per quanto riguarda l'alimentazione, il giorno dell'escursione si consiglia di fare colazione con tè o caffellatte, pane con marmellata o miele. Durante l'escursione, è essenziale bere e, se necessario, assumere integratori salini per contrastare la disidratazione dovuta al sudore. Il pasto deve essere leggero: un panino e della frutta.

Il Gruppo si riferisce alla classificazione del Club Alpino Italiano per identificare la difficoltà degli itinerari:

T - Turistico. Itinerario su stradine, mulattiere o larghi sentieri. I percorsi generalmente non sono lunghi, non presentano alcun problema di orientamento e non richiedono un allenamento specifico se non quello tipico della passeggiata.
E - Escursionisti. Itinerari su sentieri od evidenti tracce in terreno di vario genere (pascoli, detriti, pietraie). Sono generalmente segnalati con vernice od ometti (pietre impilate a forma piramidale che permettono di individuare il percorso anche da lontano). Possono svolgersi anche in ambienti innevati ma solo lievemente inclinati. Richiedono equipaggiamento appropriato ed allenamento alla camminata anche per qualche ora.
EE - Escursionisti Esperti. Sono itinerari generalmente segnalati ma con qualche difficoltà: il terreno può essere costituito da pendii scivolosi di erba, misti di rocce ed erba, pietraie, lievi pendii innevati o anche singoli passaggi rocciosi di facile arrampicata (uso delle mani in alcuni punti). Pur essendo percorsi che non necessitano di particolare attrezzatura, si possono presentare tratti attrezzati seppur poco impegnativi. Richiedono passo sicuro ed assenza di vertigini. La preparazione fisica deve essere adeguata ad una giornata di cammino abbastanza continuo.
EEA - Escursionisti Esperti con Attrezzatura. Vengono così indicati i percorsi attrezzati (o vie ferrate), richiedono l'uso dei dispositivi di autoassicurazione.
EAI - Escursione in Ambiente Innevato. Itinerari che richiedono calzature e attrezzatura idonee per la progressione su neve.

 • Arrampicata

Nasce la Divisione Arrampicata La Muvra.
Pur essendo parte integrante di quest’Associazione sportiva, questo gruppo si dedicherà ad un aspetto particolare dell'avventura in montagna: l'arrampicata.

Compiere un’arrampicata significa anche riscoprire il contatto con la montagna in tutta la sua corporeità e fisicità. Il superamento dei limiti fisici e mentali implica la sconfitta delle proprie paure, il raggiungimento di uno stato di coscienza superiore spiritualmente libero. Scalare è un amalgama di istinto sportivo, contemplazione e desiderio di conoscenza. E' una complessa alchimia di sentimento romantico e pulsione sportiva.
La divisione Arrampicata curerà questa attività in tutte le sue varietà e sfumature: dall'alpinismo alla falesia, dal bouldering all'arrampicata su ghiaccio.

"Tu vedi delle cose e chiedi: perchè?
Ma io sogno di cose che non ci sono mai state,
e che forse non ci saranno mai,
e dico: perchè no?
"
Wolfgang Gullich

Tesseramento e assicurazione:

Come nell’Escursionismo, ogni regione potrà aderire a questa divisione e organizzare le proprie arrampicate. Il tesseramento fà sempre riferimento alla Direzione Nazionale ovvero al Gruppo Escursionistico Montano; il prezzo è di €15 (1 Gennaio/31 Dicembre). L’arrampicata è classificata uno sport estremo e quindi la copertura assicurativa è di €15(tessera ASI di tipo D, a differenza della B per l’Escursionismo) che ha valenza di annualità sportiva ovvero dal 1 Settembre al 31 Agosto.

I moduli sono disponibili nell'apposita sezione.

Gradi di difficoltà (scala francese):

  • Grado 1
    L'uso delle mani è necessario solo per mantenere l'equilibrio dove serve.
     
  • Grado 2
    Occorre una sequenza corretta di movimenti, ma gli appoggi e gli appigli sono abbondanti.
  • Grado 3
    La parete è occasionalmente verticale, diminuiscono gli appigli ma i passaggi si possono affrontare in diversi modi.
  • Grado 4
    Continuano a diminuire gli appoggi, ed è necessaria una buona preparazione sia fisica che tecnica con esperienza delle diverse conformazioni rocciose.
  • Grado 5a
    Appigli ed appoggi più rari, l'arrampicata è difficile e richiede impegno, la parete va esaminata con cura prima della progressione.
  • Grado 5b
  • Grado 5b/5c
  • Grado 5c
    Appigli ed appoggi costrigono ad un'arrampicata composta da movimenti ben studiati, la preparazione fisica e l'esperienza sono imprescindibili.
  • Grado 6a
     
  • Grado 6a+
  • Grado 6b
  • Grado 6b+
  • Grado 6c
  • Grado 6c+
    Gli appigli sono esigui e/o distanti, è necessario un allenamento mirato allo sviluppo della forza e una padronanza delle tecniche di equilibrio.
  • Grado 7a
  • Grado 7a+
  • Grado 7b/7b+
  • Grado 7b+/7c
  • Grado 7c+
    Richiesti un'ottima preparazione fisica ed un allenamento mirato e costante.
  • Grado 8a/8a+
  • Grado 8b
  • Grado 8b/8b+
  • Grado 8c/8c+
    Appigli estremamente esigui, difficoltà estrema, arrampicate pesanti e riservate ai migliori.
  • Grado 8c+/9a

Regolamento:
 

  • L'assicurazione è obbligatoria.
  • In arrampicata, è fondamentale la sicurezza. Questo è uno sport potenzialmente pericoloso, ed è quindi obbligatorio rispettare le regole.
  • Il materiale che si acquista deve essere idoneo per l'attività che svolgiamo e garantito dal costruttore, con omologazione CE.
  • Chi pratica l'arrampicata deve avere familiarità con l'equipaggiamento e deve conoscerne l'uso corretto.
  • Evitare di arrecare disturbo agli altri arrampicatori mantenendo un comportamento rispettoso ed educato.
  • I membri della Divisione devono essere fisicamente idonei all'attività di arrampicata.
  • Solo chi ha le adeguate capacità tecniche può eseguire l'arrampicata da capocordata.
  • Chi non è in possesso di esperienza e requisiti tecnici necessari a praticare l'arrampicata, dovrà astenersi da qualsiasi manovra o sicurezza ad altri e dovrà rivolgersi al responsabile per ricevere istruzioni.
  • Prima di iniziare l'arrampicata, sia il primo che il secondo di cordata dovranno controllare gli imbrachi, i nodi, i moschettoni. Per ogni dubbio, rivolgersi al responsabile.
  • I minorenni possono partecipare solo se accompagnati da persona maggiorenne ed autorizzata.
  • Rispettare assolutamente la natura. Rispettare le aree che si attraversano per l'avvicinamento alla meta.
  • Il responsabile può allontanare chiunque si comporti in modo non adeguato o irrispettoso.
  • Non danneggiare l'attrezzatura in parete o le vie.
  • Portare a casa i propri rifiuti.

Attrezzatura:

  • zaino dalla capienza di almeno 30 litri,
  • borraccia piena,
  • cerotti,
  • cordini,
  • scarpe da trekking,
  • maglietta per uso sportivo (elastica e comoda),
  • felpa,
  • pantaloni comodi,
  • giacca impermeabile,
  • cappello e guanti,
  • scarpette da arrampicata,
  • imbrago (cosciale basso),
  • casco da alpinismo,
  • corda,
  • sacchetto con magnesite,
  • discensore (otto, gri-gri, secchiello),
  • rinvio (minimo 10),
  • moschettoni a ghiera.
  Speleologia
Al momento non è disponibile alcun regolamento per la divisione speleologica de La Muvra.

 

 
 

Ultime attività svolte

Visualizza tutte le attivita'

Ultimi contenuti inseriti

Visualizza tutti i contenuti

La Muvra - Gruppo Escursionistico Montano
 

La Muvra
       
  GRUPPO:
Chi siamo 
Regolamento
Alimentazione
Specializzazioni
In Rete
NEWS:
Novita'
Articoli
Avvisi
Escursioni
Arrampicate
Speleologia
Eventi
SHOP:
Come acquistare
MODULISTICA:
Tesseramento e Assicurazione

 

CONTATTI:
Sedi
Responsabili
Telefoni
Email

 

ATTIVITA':
Escursioni
Arrampicate
Speleologia
Eventi

 

CONTENUTI:
Resoconti
Fotografie
Video

 

SERVIZI WEB:
Radio Bandiera Nera
Newsletter
Guestbook

 

 

2009-2014 La Muvra - Gruppo Escursionistico Montano  |  Pagine visitate:  Tracking Visits  |  Termini di Servizio - Regolamento - Pannello di controllo