La Muvra - Scheda: [22/04/12] Sorgenti del Sesia
Scheda: Sorgenti del Sesia
 
  Sorgenti del Sesia
Data: 22 Aprile 2012
Ritrovo: Novara, Strada Biandrate
Ora: 7.00
Organizzato da: La Muvra Piemonte
Tipologia: Escursione
Difficoltà: E
Dislivello: 780 metri circa
Durata: -

Visualizza

 

Leggi News

  Condividi:
 

RESOCONTO

di Ivan C.

INVIA RESOCONTO

L'escursione di questo mese de La Muvra Piemonte Novara si � dimostrata una delle migliori mai fatte finora. Che sia per la compagnia, per la stupenda vallata che ci ha accolti, per la fauna locale che abbiamo incontrato lungo il nostro cammino, fatto sta che una volta conclusa c'� stata la certezza di aver fatto davvero un ottima escursione, completa e gratificante.
La giornata tuttavia non � iniziata nel migliore dei modi, il cielo a Novara faceva presagire una fredda giornata di vento e pioggia andando a contrastare le ricerche sul meteo riguardo il luogo dell'uscita. Tuttavia, una volta arrivati ad Alagna ci siam trovati un cielo limpidissimo e un sole raggiante che sbucava tra le vette.
Una volta lasciata la macchina e percorso il tratto di strada che ci ha portati alle cascate d'Acqua Bianca, vero e proprio punto di partenza abbiamo iniziato l'escursione.
Dopo alcuni minuti, arrivati alle spettacolari caldaie del Sesia improvvisamente ha iniziato a nevicare, e pensare che fino a pochi minuti prima il cielo era limpidissimo.. Con questa gradevole sorpresa il paesaggio delle caldaie appare ancora pi� fenomenale, quasi magico.
Una volta ripartiti ci siam fatti strada tra gli alberi che dopo pochi minuti lasciano lo spazio a una grande vallata, alla fine della quale troviamo il rifugio.
Mentre percorrevamo questa vallata il sole ha fatto di nuovo capolino tra le nubi facendo cessare la nevicata. Una volta arrivati ci siamo concessi alcuni minuti di riposo, presso questo rifugio il sentiero prende direzioni diverse: � possibile arrivare al Colle del Turlo, al rifugio Barba Ferrero e al Rifugio Pastore (meta delle nostre prossime uscite).
Ma il nostro sentiero � il numero 7 e bisogna percorrerlo come organizzato.
Proseguendo attraverso le casotte in legno e pietra, tipiche della cultura locale ci siamo sorpresi nel vedere a pochi metri da noi uno stambecco che, a sua volta ha girato lo sguardo fissandoci.
Nonostante lungo il nostro cammino abbiamo incontrato altri stambecchi questo primo incontro � stato il pi� emozionante, infatti proseguendo abbiamo incontrato un gruppo di 6-7 stambecchi in lontananza che per� non ci ha fatto provare quell'emozione dovuta a quello scambio di sguardi provata durante il primo incontro, ad eccezione di una coppia di camosci maschi che ai lati di una piccola cascata si prendevano a cornate. Davvero incredibile, cose che finora abbiamo visto solo nei documentari.
Proseguendo, passando attraverso uno spoglio boschetto ricoperto da diversi centimetri di neve siamo arrivati alle tanto bramate sorgenti del Sesia. E pensare che quel piccolo fiumiciattolo nella sua lenta e inesorabile discesa verso valle si ingrandir� fino a diventare quel possente fiume che passa a pochi chilometri da Novara e Vercelli.
L'ultimo tratto di sentiero � il pi� ripido ma, una volta arrivati in vetta abbiamo potuto guardarci indietro e vedere l'immensa vallata che abbiamo percorso finora e, dinnanzi a noi, stagliarsi a perdita d'occhio il maestoso massiccio del Monte Rosa con la sua vetta, a pi� di 2000 metri sopra le nostre teste. Nonostante questa non trascurabile distanza, l'abbiamo sentito sicuramento pi� vicino rispetto a quando lo si vede dalla citt�, quando le sue vette sono solo un forte desiderio durante la routine settimanale.
Lasciando a malincuore alle spalle le sue vette innevate, circondate da alcune nubi che rendono difficile distinguere le nevi del ghiacciaio dal cielo torniamo sui nostri passi, arricchiti da un'esperienza che ci ha sicuramente giovato.
Sulla strada del ritorno abbiamo avuto nuovamente la fortuna di incontrare una coppia di stambecchi, il primo su un versante della montagna appena sopra ci noi che ci osservava dall'alto e che, una volta capito che non siamo una minaccia per lui si � messo comodo a riposare, non perdendoci di vista. Tempo qualche minuto e a pochi metri dal sentiero ne abbiamo trovato un'altro al riposo all'ombra di un albero, il tempo di qualche foto e, purtroppo abbiamo concluso anche questa straordinaria uscita.
Cosa posso dire ora che ho ancora fervidi in mente i ricordi di quest'uscita?
B�, riprendo una frase sentita in un'altra occasione: "queste montagne sono troppo belle per esser partigiane", infatti la Valsesia ha avuto un ruolo chiave nella resistenza in Piemonte fino ad esser nominata "Repubblica partigiana della Valsesia".
Tralasciando ogni divagazione, dopo una forte esperienza come quella passata vorrei precisare che le montagne non hanno colori politici, esse secondo la mia visione sono in sintonia solamente con chi la sa rispettare e ne sa comprendere la spiritualit�, con chi, non "affronta" la montagna durante l'ascesa, ma affronta se stesso, chi, mette ogni suo sforzo, sacrificio e desiderio nelle sue capacit�, per poter ascendere in vetta, diventando cos� lui stesso "vetta".

 
 

FOTOGRAFIE

INVIA FOTOGRAFIE

 
 
 

22 Aprile 2012

Ingrandisci locandina

RESOCONTO

FOTOGRAFIE

VIDEO


 

 
  Scrivi un tuo commento

()

• Prima di commentare la scheda, assicurati di aver letto i nostri Termini di Servizio e il nostro Regolamento.
Puoi scrivere un commento solo utilizzando un account Facebook, Yahoo, AOL o Hotmail.
La Muvra - Gruppo Escursionistico Montano
 

La Muvra
       
  GRUPPO:
Chi siamo 
Regolamento
Alimentazione
Specializzazioni
In Rete
NEWS:
Novita'
Articoli
Avvisi
Escursioni
Arrampicate
Speleologia
Eventi
SHOP:
Come acquistare
MODULISTICA:
Tesseramento e Assicurazione

 

CONTATTI:
Sedi
Responsabili
Telefoni
Email

 

ATTIVITA':
Escursioni
Arrampicate
Speleologia
Eventi

 

CONTENUTI:
Resoconti
Fotografie
Video

 

SERVIZI WEB:
Radio Bandiera Nera
Newsletter
Guestbook

 

 

2009-2014 La Muvra - Gruppo Escursionistico Montano  |  Pagine visitate:  Tracking Visits  |  Termini di Servizio - Regolamento - Pannello di controllo